Prenota il tuo appuntamento

NORMATIVA COOKIES

In che modo Areaterapia utilizza i cookie: Un cookie è un breve testo inviato al tuo browser da un sito web visitato. Consente al sito di memorizzare informazioni sulla tua visita, come la tua lingua preferita e altre impostazioni. Ciò può facilitare la tua visita successiva e aumentare l'utilità del sito a tuo favore. I cookie svolgono un ruolo importante. Senza di essi, l'utilizzo del Web sarebbe un'esperienza molto più frustrante.

I cookie vengono utilizzati per vari scopi. Li utilizziamo, ad esempio, per memorizzare le tue preferenze per SafeSearch, per rendere più pertinenti gli annunci che visualizzi, per contare il numero di visitatori che riceviamo su una pagina, per aiutarti a registrarti ai nostri servizi e per proteggere i tuoi dati.

Le nostre norme sulla privacy spiegano come tuteliamo la tua privacy durante l'utilizzo di cookie e altre informazioni.
Puoi visualizzare qui sotto un elenco dei tipi di cookie:
Nel tuo browser potrebbero essere memorizzati alcuni o tutti i cookie elencati qui di seguito. Puoi visualizzare e gestire i cookie nel tuo browser (anche se è possibile che i browser per dispositivi mobili non offrano questa visibilità).

Preferenze: Questi cookie permettono ai siti web di memorizzare informazioni che modificano il comportamento o l'aspetto dei siti stessi, come la lingua preferita o l'area geografica in cui ti trovi. Memorizzando l'area geografica, ad esempio, un sito web potrebbe essere in grado di offrirti previsioni meteo locali o notizie sul traffico locale. I cookie possono anche aiutarti a modificare le dimensioni del testo, il tipo di carattere e altre parti personalizzabili delle pagine web. La perdita delle informazioni memorizzate in un cookie delle preferenze potrebbe rendere meno funzionale l'esperienza sul sito web ma non dovrebbe comprometterne il funzionamento.

Sicurezza: i cookie di sicurezza sono utilizzati per autenticare gli utenti, prevenire l'uso fraudolento delle credenziali di accesso e proteggere i dati degli utenti da soggetti non autorizzati. La combinazione di questi due cookie permette di bloccare molti tipi di attacchi, ad esempio i tentativi di rubare i contenuti dei moduli che completi sulle pagine web.

Processi: I cookie dei processi contribuiscono al funzionamento dei siti web e all'offerta dei servizi che i visitatori si aspettano di trovarvi, ad esempio la possibilità di navigare tra le pagine o di accedere ad aree protette del sito. Senza questi cookie, il sito non può funzionare correttamente.

Stato della sessione: I siti web spesso raccolgono informazioni sul modo in cui gli utenti interagiscono con essi. Ciò può includere le pagine visitate più spesso dagli utenti e l'eventualità che gli utenti ricevano messaggi di errore da determinate pagine. Utilizziamo questi “cookie relativi allo stato della sessione” per migliorare i nostri servizi e l'esperienza di navigazione dei nostri utenti. Il blocco o l'eliminazione di questi cookie non renderà inutilizzabile il sito web.

Analytics: Google Analytics è uno strumento di analisi di Google che aiuta i proprietari di siti web e app a capire come i visitatori interagiscono con i contenuti di loro proprietà. Si può utilizzare un set di cookie per raccogliere informazioni e generare statistiche di utilizzo del sito web senza identificazione personale dei singoli visitatori da parte di Google.

Gestione dei cookie nel browser:
Alcune persone preferiscono non abilitare i cookie e per questo motivo quasi tutti i browser offrono la possibilità di gestirli in modo da rispettare le preferenze degli utenti.In alcuni browser è possibile impostare regole per gestire i cookie sito per sito, opzione che ti offre un controllo più preciso sulla tua privacy. Ciò significa che puoi disabilitare i cookie di tutti i siti, ad eccezione di quelli di cui ti fidi.Nel browser Google Chrome, il menu Strumenti contiene l'opzione Cancella dati di navigazione.
Puoi utilizzare questa opzione per eliminare i cookie e altri dati di siti e plug-in, inclusi i dati memorizzati sul tuo dispositivo da Adobe Flash Player (comunemente noti come cookie Flash). Consulta le nostre istruzioni per la gestione dei cookie in Chrome.

Un'altra funzione di Chrome è la sua modalità di navigazione in incognito. Puoi navigare in modalità in incognito quando non vuoi che le tue visite ai siti web o i tuoi download vengano registrati nelle cronologie di navigazione e dei download. Tutti i cookie creati in modalità di navigazione in incognito vengono eliminati dopo la chiusura di tutte le finestre di navigazione in incognito.

Questo sito fa uso di cookie. I cookies ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utlizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookies, consulta la cookie policy.
ACCETTO
Articoli & Notizie
pannel
PostPost
Homepage
Runners: La Fascite Plantare

Un vero problema per i runners e non solo..

Cos' e la Fascite Plantare?

La fascite plantare è un'infiammazione della fascia plantare, ovvero il cordone fibroso che decorre in avanti dalla zona mediale del calcagno fino alla radice delle dita del piede.

La patologia si può manifestare su due livelli:

– A livello del calcagno: in questo caso viene denominata “fascite plantare prossimale”;

– A livello del medio piede: in questo caso viene denominata “fascite plantare distale”.

E' un disturbo molto frequente fra gli sportivi, soprattutto tra chi pratica running, ma si presenta con regolarità anche tra gli sportivi che giocano a calcio e a rugby, tra chi pratica la danza e l'atletica leggera e, in generale, in tutti quegli sport in cui i piedi sono sottoposti a sistematici impatti.

Durante la fase di appoggio nel passo, nella corsa, e nel salto, la fascia plantare viene stirata in maniera significativa, soprattutto nella sua inserzione calcaneare.

Tendenzialmente tende a colpire prevalentemente un solo piede.

Le Cause

Le cause che provocano la fascite plantare sono diverse:

– una postura scompensata che mette in tensione la fascia plantare (piede cavo o piatto)

– una eccessiva pronazione del piede;

– rigidità del tendine di Achille;

– utilizzo di scarpe non adeguate (troppo larghe o troppo strette, troppo morbide o troppo rigide);

– sovrappeso e obesità;

– allenamenti sbagliati;

– contrattura o debolezza di alcuni muscoli della gamba come il polpaccio, il peroneo, il tibiale posteriore e gli estensori delle dita del piede.

Quali Sintomi..

La fascite plantare non sempre si manifesta attraverso gli stessi sintomi. Infatti, il dolore viene anche descritto come di tipo “migratorio”:

– a volte compare al centro del tallone

– in alcuni casi si insinua al centro della pianta del piede e si irradia fino alle dita

-spesso al mattino durante i primi passi per poi attenuarsi

– in altri ancora risale fin sulla parte posteriore della gamba.

– può apparire in forma acuta, soprattutto dopo uno sforzo intenso ai limiti delle proprie possibilità;

– oppure può essere progressivo.

L'ecografia mostra irregolarità nella zona d'inserzione della fascia e può evidenziare una “spina calcaneare” che dimostra l'ipersollecitazione della fascia plantare.

Come Curare La Fascite

Alcune regole da seguire per facilitare la guarigione del disturbo, sono:

Riposo: è opportuno sospendere per qualche settimana gli allenamenti ed evitare di camminare o rimanere in piedi troppo a lungo; infatti se si ignora il dolore, continuando ad allenarsi, si favorisce la cronicizzazione della patologia complicando la guarigione;

Ghiaccio: è consigliato applicazione del ghiaccio sul piede quando si avvertono delle fitte dolorose;

Stretching: è utile effettuare lo stretching per distendere i tessuti che circondano il calcagno utilizzando anche una pallina per stimolare la fascia;

Antinfiammatori: è opportuno assumere dei farmaci antinfiammatori per alleviare l'infiammazione prescritti dal medico;

Tutori: durante la notte si possono indossare dei tutori per mantenere distesi i tessuti del piede;

Scarpe Adatte: vanno indossate scarpe adeguate ad ogni circostanza e non devono essere ne troppo larghe, ne troppo strette.

fisioterapia: può esser utile sottoporsi a delle tecniche fisioterapiche per ripristinare un naturale movimento articolare del piede, molto utili ed efficaci possono essere delle terapie come gli Ultrasuoni, la Tecarterapia; Onde d'urto

Solette e plantari costruiti su misura.

Qualche Consiglio

Come Prevenire La Fascite Plantare

Per prevenire la fascite plantare, soprattutto quando si pratica uno sport, è possibile seguire alcuni semplici consigli:

– scegliere con cura le scarpe per l'allenamento;

– non sottovalutare i dolori alla pianta del piede;

– dopo un periodo di riposo dagli allenamenti è opportuno ricominciare ad allenarsi in modo graduale;

-non esagerare con sedute di allenamento al di sopra delle proprie possibilità;

– effettuare sempre lo Stretching prima e dopo l'allenamento.

E….Buona corsa!

Attendere prego!

Prenota il tuo appuntamento

oppure

Calendario

Seleziona il giorno per verificare gli orari disponibili

Per urgenze

Clicca per vedere i primi orari disponibili

Mattino

  • 09:45
    Venerdì 23 Aprile 2021
  • 12:00
    Lunedì 26 Aprile 2021
  • 09:45
    Martedì 27 Aprile 2021
  • 11:15
    Martedì 27 Aprile 2021
  • 12:00
    Martedì 27 Aprile 2021

Pomeriggio

  • 14:45
    Lunedì 26 Aprile 2021
  • 17:00
    Lunedì 26 Aprile 2021
  • 14:00
    Martedì 27 Aprile 2021
  • 14:45
    Martedì 27 Aprile 2021
  • 15:30
    Martedì 27 Aprile 2021