Prenota il tuo appuntamento

NORMATIVA COOKIES

In che modo Areaterapia utilizza i cookie: Un cookie è un breve testo inviato al tuo browser da un sito web visitato. Consente al sito di memorizzare informazioni sulla tua visita, come la tua lingua preferita e altre impostazioni. Ciò può facilitare la tua visita successiva e aumentare l'utilità del sito a tuo favore. I cookie svolgono un ruolo importante. Senza di essi, l'utilizzo del Web sarebbe un'esperienza molto più frustrante.

I cookie vengono utilizzati per vari scopi. Li utilizziamo, ad esempio, per memorizzare le tue preferenze per SafeSearch, per rendere più pertinenti gli annunci che visualizzi, per contare il numero di visitatori che riceviamo su una pagina, per aiutarti a registrarti ai nostri servizi e per proteggere i tuoi dati.

Le nostre norme sulla privacy spiegano come tuteliamo la tua privacy durante l'utilizzo di cookie e altre informazioni.
Puoi visualizzare qui sotto un elenco dei tipi di cookie:
Nel tuo browser potrebbero essere memorizzati alcuni o tutti i cookie elencati qui di seguito. Puoi visualizzare e gestire i cookie nel tuo browser (anche se è possibile che i browser per dispositivi mobili non offrano questa visibilità).

Preferenze: Questi cookie permettono ai siti web di memorizzare informazioni che modificano il comportamento o l'aspetto dei siti stessi, come la lingua preferita o l'area geografica in cui ti trovi. Memorizzando l'area geografica, ad esempio, un sito web potrebbe essere in grado di offrirti previsioni meteo locali o notizie sul traffico locale. I cookie possono anche aiutarti a modificare le dimensioni del testo, il tipo di carattere e altre parti personalizzabili delle pagine web. La perdita delle informazioni memorizzate in un cookie delle preferenze potrebbe rendere meno funzionale l'esperienza sul sito web ma non dovrebbe comprometterne il funzionamento.

Sicurezza: i cookie di sicurezza sono utilizzati per autenticare gli utenti, prevenire l'uso fraudolento delle credenziali di accesso e proteggere i dati degli utenti da soggetti non autorizzati. La combinazione di questi due cookie permette di bloccare molti tipi di attacchi, ad esempio i tentativi di rubare i contenuti dei moduli che completi sulle pagine web.

Processi: I cookie dei processi contribuiscono al funzionamento dei siti web e all'offerta dei servizi che i visitatori si aspettano di trovarvi, ad esempio la possibilità di navigare tra le pagine o di accedere ad aree protette del sito. Senza questi cookie, il sito non può funzionare correttamente.

Stato della sessione: I siti web spesso raccolgono informazioni sul modo in cui gli utenti interagiscono con essi. Ciò può includere le pagine visitate più spesso dagli utenti e l'eventualità che gli utenti ricevano messaggi di errore da determinate pagine. Utilizziamo questi “cookie relativi allo stato della sessione” per migliorare i nostri servizi e l'esperienza di navigazione dei nostri utenti. Il blocco o l'eliminazione di questi cookie non renderà inutilizzabile il sito web.

Analytics: Google Analytics è uno strumento di analisi di Google che aiuta i proprietari di siti web e app a capire come i visitatori interagiscono con i contenuti di loro proprietà. Si può utilizzare un set di cookie per raccogliere informazioni e generare statistiche di utilizzo del sito web senza identificazione personale dei singoli visitatori da parte di Google.

Gestione dei cookie nel browser:
Alcune persone preferiscono non abilitare i cookie e per questo motivo quasi tutti i browser offrono la possibilità di gestirli in modo da rispettare le preferenze degli utenti.In alcuni browser è possibile impostare regole per gestire i cookie sito per sito, opzione che ti offre un controllo più preciso sulla tua privacy. Ciò significa che puoi disabilitare i cookie di tutti i siti, ad eccezione di quelli di cui ti fidi.Nel browser Google Chrome, il menu Strumenti contiene l'opzione Cancella dati di navigazione.
Puoi utilizzare questa opzione per eliminare i cookie e altri dati di siti e plug-in, inclusi i dati memorizzati sul tuo dispositivo da Adobe Flash Player (comunemente noti come cookie Flash). Consulta le nostre istruzioni per la gestione dei cookie in Chrome.

Un'altra funzione di Chrome è la sua modalità di navigazione in incognito. Puoi navigare in modalità in incognito quando non vuoi che le tue visite ai siti web o i tuoi download vengano registrati nelle cronologie di navigazione e dei download. Tutti i cookie creati in modalità di navigazione in incognito vengono eliminati dopo la chiusura di tutte le finestre di navigazione in incognito.

Questo sito fa uso di cookie. I cookies ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utlizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookies, consulta la cookie policy.
ACCETTO
Articoli & Notizie
pannel
PostPost
Homepage
Epicondilite: cos' e' e come si cura?

L’epicondilite conosciuta anche come gomito del tennista è un’ infiammazione che interessa muscoli e tendini dell’avambraccio.

Un pò di anatomia..

Il termine più corretto e appropriato per l' epicondilite è: tendinopatia inserzionale.
La zona interessata risulta essere l'inserzione dei muscoli epicondilei nell'epicondilo, situata in una parte dell'articolazione del gomito tra le ossa del radio e ulna.
Gli epicondilei sono muscoli estensori dell'avambraccio, cioè quelli responsabili dell'estensione della mano, del polso e delle dita.

L'epicondilite non colpisce solamente i giocatori di tennis o altri sport dove è richiesto l'uso del braccio in modo particolare, ma può essere causata da altri fattori.

Come può accadere

L'eziologia può essere data da un trauma violento subito nella zona del gomito sia da microtraumi ripetuti nel tempo come il lavoro del carpentiere, muratore ecc.. oppure, un fattore che si riscontra sempre più di frequente è l'utilizzo del mouse per diverse ore al giorno.

Essendo una patologia causata anche da un logoramento fisiologico delle strutture interessate le persone più colpite risultano essere quelle comprese dai 30 ai 50 anni.
Un'altra causa, spesso sottovalutata, che porta all'epicondilite è da ricercarsi in un problema posturale globale in particolare della parte superiore del corpo.

E' stato dimostrato come una postura e movimenti scorretti possano portare ad un sovraccarico di una o più strutture provocandone la disfunzione con conseguente infiammazione e dolore.

La Sintomatologia e la Diagnosi

La sintomatologia si manifesta con dolore nella parte laterale del gomito localizzato nell'epicondilo.
Spesso regredisce nella notte ma torna insistente al risveglio durante i primi movimenti del gomito.

Nella fase acuta diventa difficile afferrare un bicchiere d'acqua e perfino riuscire a scrivere. Si avverte oltre al dolore una sensazione di perdita di forza con dolore/fastidio che può arrivare fino alla mano.

La diagnosi è in prevalenza clinica, ovvero attraverso test specifici effettuati dal fisioterapista, ortopedico o fisiatra.

Se il dolore persiste o non risponde agli stimoli dati sono utili esami strumentali come rx per escludere eventuali calcificazioni e l'ecografia.


Come si cura

Non esiste un “protocollo” riabilitativo uguale per tutte le epicondiliti poiché ognuna di esse può essere diversa dalle altre per molteplici motivi.

Come prima cosa si consiglia la sospensione o la riduzione dello stress che genera il sovraccarico della struttura.

Tendenzialmente i medici di medicina generale prescrivono una terapia farmacologica FANS, (farmaci antinfiammatori non steroidei) infiltrazioni di mesoterapia o infiltrazioni locali di cortisone mischiato o meno con anestetico locale.

In seguito a studi recenti è stato riscontrato che la fisioterapia a lungo termine, intesa come manipolazioni , massaggi e riequilibrio muscolare delle strutture interessate ha benefici maggiori rispetto al trattamento farmacologico.

Inoltre si possono utilizzare delle terapie fisiche come: tecarterapia, ultrasuoni, laser e onde d'urto le quali contribuiscono e ottimizzano il trattamento “manuale” velocizzandone la guarigione. In casi molto rari dove con i trattamenti fisioterapici non si ha alcun risultato si può optare per la terapia chirurgica.

Come Aiutare a Prevenire l'epicondilite?

Ecco alcuni consigli generali da seguire per cercare di tenere questa patologia lontana.

Innanzitutto bisogna cercare di eliminare temporaneamente la/le attività e i movimenti che vanno a sollecitare il gomito.
Quando non è possibile questo, per lavoro ed altro, cercare di ridurre al minimo le sollecitazioni.

Eseguire esercizi di mobilità e di stretching per la parte cervicale, articolazione scapolo omerale (spalla), gomito e polso.

Mantenere una postura corretta durante le attività lavorative in particolare in quelle dove viene richiesto l'utilizzo del braccio.


Per ulteriori informazioni potete contattarci ai nostri recapiti.

Attendere prego!

Prenota il tuo appuntamento

oppure

Calendario

Seleziona il giorno per verificare gli orari disponibili

Per urgenze

Clicca per vedere i primi orari disponibili

Mattino

  • 09:45
    Martedì 2 Marzo 2021
  • 11:15
    Venerdì 5 Marzo 2021
  • 11:15
    Lunedì 8 Marzo 2021
  • 09:45
    Martedì 9 Marzo 2021
  • 10:30
    Martedì 9 Marzo 2021

Pomeriggio

  • 14:00
    Martedì 2 Marzo 2021
  • 14:00
    Venerdì 5 Marzo 2021
  • 14:45
    Lunedì 8 Marzo 2021
  • 15:30
    Lunedì 8 Marzo 2021
  • 16:15
    Lunedì 8 Marzo 2021