Prenota il tuo appuntamento

NORMATIVA COOKIES

In che modo Areaterapia utilizza i cookie: Un cookie è un breve testo inviato al tuo browser da un sito web visitato. Consente al sito di memorizzare informazioni sulla tua visita, come la tua lingua preferita e altre impostazioni. Ciò può facilitare la tua visita successiva e aumentare l'utilità del sito a tuo favore. I cookie svolgono un ruolo importante. Senza di essi, l'utilizzo del Web sarebbe un'esperienza molto più frustrante.

I cookie vengono utilizzati per vari scopi. Li utilizziamo, ad esempio, per memorizzare le tue preferenze per SafeSearch, per rendere più pertinenti gli annunci che visualizzi, per contare il numero di visitatori che riceviamo su una pagina, per aiutarti a registrarti ai nostri servizi e per proteggere i tuoi dati.

Le nostre norme sulla privacy spiegano come tuteliamo la tua privacy durante l'utilizzo di cookie e altre informazioni.
Puoi visualizzare qui sotto un elenco dei tipi di cookie:
Nel tuo browser potrebbero essere memorizzati alcuni o tutti i cookie elencati qui di seguito. Puoi visualizzare e gestire i cookie nel tuo browser (anche se è possibile che i browser per dispositivi mobili non offrano questa visibilità).

Preferenze: Questi cookie permettono ai siti web di memorizzare informazioni che modificano il comportamento o l'aspetto dei siti stessi, come la lingua preferita o l'area geografica in cui ti trovi. Memorizzando l'area geografica, ad esempio, un sito web potrebbe essere in grado di offrirti previsioni meteo locali o notizie sul traffico locale. I cookie possono anche aiutarti a modificare le dimensioni del testo, il tipo di carattere e altre parti personalizzabili delle pagine web. La perdita delle informazioni memorizzate in un cookie delle preferenze potrebbe rendere meno funzionale l'esperienza sul sito web ma non dovrebbe comprometterne il funzionamento.

Sicurezza: i cookie di sicurezza sono utilizzati per autenticare gli utenti, prevenire l'uso fraudolento delle credenziali di accesso e proteggere i dati degli utenti da soggetti non autorizzati. La combinazione di questi due cookie permette di bloccare molti tipi di attacchi, ad esempio i tentativi di rubare i contenuti dei moduli che completi sulle pagine web.

Processi: I cookie dei processi contribuiscono al funzionamento dei siti web e all'offerta dei servizi che i visitatori si aspettano di trovarvi, ad esempio la possibilità di navigare tra le pagine o di accedere ad aree protette del sito. Senza questi cookie, il sito non può funzionare correttamente.

Stato della sessione: I siti web spesso raccolgono informazioni sul modo in cui gli utenti interagiscono con essi. Ciò può includere le pagine visitate più spesso dagli utenti e l'eventualità che gli utenti ricevano messaggi di errore da determinate pagine. Utilizziamo questi “cookie relativi allo stato della sessione” per migliorare i nostri servizi e l'esperienza di navigazione dei nostri utenti. Il blocco o l'eliminazione di questi cookie non renderà inutilizzabile il sito web.

Analytics: Google Analytics è uno strumento di analisi di Google che aiuta i proprietari di siti web e app a capire come i visitatori interagiscono con i contenuti di loro proprietà. Si può utilizzare un set di cookie per raccogliere informazioni e generare statistiche di utilizzo del sito web senza identificazione personale dei singoli visitatori da parte di Google.

Gestione dei cookie nel browser:
Alcune persone preferiscono non abilitare i cookie e per questo motivo quasi tutti i browser offrono la possibilità di gestirli in modo da rispettare le preferenze degli utenti.In alcuni browser è possibile impostare regole per gestire i cookie sito per sito, opzione che ti offre un controllo più preciso sulla tua privacy. Ciò significa che puoi disabilitare i cookie di tutti i siti, ad eccezione di quelli di cui ti fidi.Nel browser Google Chrome, il menu Strumenti contiene l'opzione Cancella dati di navigazione.
Puoi utilizzare questa opzione per eliminare i cookie e altri dati di siti e plug-in, inclusi i dati memorizzati sul tuo dispositivo da Adobe Flash Player (comunemente noti come cookie Flash). Consulta le nostre istruzioni per la gestione dei cookie in Chrome.

Un'altra funzione di Chrome è la sua modalità di navigazione in incognito. Puoi navigare in modalità in incognito quando non vuoi che le tue visite ai siti web o i tuoi download vengano registrati nelle cronologie di navigazione e dei download. Tutti i cookie creati in modalità di navigazione in incognito vengono eliminati dopo la chiusura di tutte le finestre di navigazione in incognito.

Questo sito fa uso di cookie. I cookies ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utlizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookies, consulta la cookie policy.
ACCETTO
Articoli & Notizie
pannel
PostPost
Homepage
La cartilagine si danneggia?

La cartilagine articolare è un tessuto elastico dotato di notevole resistenza alla pressione e alla trazione.

Il compito della Cartilagine..

La cartilagine ha un colorito bianco perlaceo, riveste le estremità delle ossa proteggendole dall'attrito e risulta essere un tessuto scarsamente vascolarizzato.

La sua funzione è simile a quella di un cuscinetto ammortizzatore che con la sua azione salvaguardia i normali rapporti articolari e permette il movimento.

Queste importanti e uniche caratteristiche sono date da una costituzione chimica molto complessa.

All'interno del tessuto cartilagineo troviamo delle cellule (condrociti) che hanno il compito di produrre una sostanza fondamentale della cartilagine, l'acido ialuronico.

I tipi di cartilagine

La cartilagine articolare è un tessuto elastico dotato di notevole resistenza alla pressione e alla trazione.

Nel nostro corpo troviamo tre tipi di cartilagine con caratteristiche e funzioni differenti:

cartilagine ialina: di color bianco-bluastro è il tipo di cartilagine più abbondante.
Nell'adulto costituisce le cartilagini costali, nasali, tracheali, bronchiali e laringee e ricopre le superfici articolari.

cartilagine elastica: di colore giallo opaco presenta particolari caratteristiche di elasticità. Costituisce il padiglione auricolare, l'epiglottide, la tuba di Eustachio e alcune cartilagini laringee.

cartilagine fibrosa: di colore biancastro è particolarmente resistente alle sollecitazioni meccaniche.
Si trova nel punto di inserzione di alcuni tendini sullo scheletro, nei dischi intervertebrali, nei menischi di alcune articolazioni (ginocchio) e nella sinfisi pubica.

Quest'ultimo tipo di cartilagine è quello che più interessa in relazione a problematiche articolari.

Scopri

Le lesioni della Cartilagine

La resistenza e la funzionalità del tessuto cartilagineo sono eccezionali. Basti pensare che normalmente resiste a quasi 80 anni di continue sollecitazioni e che nessun apparecchio costruito dall'uomo può vantare le medesime proprietà.

Tuttavia durante l'arco della vita tale resistenza può essere minata da una serie di fattori che espongono la cartilagine a lesioni più o meno importanti.

Il distretto articolare più colpito risulta essere l'articolazione del ginocchio.
Normalmente le lesioni cartilaginee vengono classificate in due categorie distinte:

Primarie o post-traumatiche che insorgono in seguito ad incedenti di natura meccanica (fratture, distorsioni, fratture da stress) o sono legate a fattori genetici.

Secondarie o degenerative che insorgono in seguito a:

- posture non corrette e allineamenti scorretti di schiena, bacino e arti inferiori

-squilibrio muscolare di arti inferiori e bacino

-disallineamento degli arti inferiori (gamba più corta)

-continue sollecitazioni (ad esempio attività sportive svolte ad elevata intensità come calcio, atletica, corsa ecc..,)

- attività lavorative dove vengono richiesti continui e ripetitivi piegamenti sulle ginocchia

- problemi di natura metabolica o immunitaria (ad esempio in seguito a deficit del sistema immunitario come avviene per l'artrite reumatoide).

La Terapia

Terapia
In caso di dolore persistente rivolgersi al medico condotto il quale se lo riterrà opportuno prescriverà una visita medica specialistica.

Le figure mediche di riferimento sono l'ortopedico e il fisiatra.

La fisioterapia ricopre un ruolo molto importante in un quadro di patologia cartilaginea.

Una volta individuato l'origine del problema il terapista ha più strumenti da poter utilizzare per la risoluzione del problema.

Questi strumenti sono:
-analisi della postura in statica (da fermo) e in dinamica (in movimento) con l'ausilio di pedana boropodometrica e podoscopio.

-plantare costruito su misura

-TECAR terapia , ULTRASUONI o LASER volti con l'obiettivo di ridurre il fattore infiammatorio e aiutare la rigenerazione del tessuto cartilagineo.

-impostare un lavoro di riequilibrio posturale

-rinforzo o detensionamento delle catene muscolari interessate.

-terapia manuale

Per una sofferenza cartilaginea non si può prescrivere un vero e proprio protocollo terapeutico, ma si possono dare dei consigli con la finalità di ridurre ed evitare l'insorgenza della sintomatologia.

Un consiglio che ci sentiamo di dare è quello di eseguire attività fisica moderata e in maniera costante nel tempo in modo tale che articolazioni e cartilagine lavorino e si “lubrificano” nel migliore dei modi.

Alcuni Consigli

Ricordiamo che la cartilagine articolare risulta essere un tessuto scarsamente vascolarizzato e di conseguenza privo di sostanze ( sangue e ossigeno) fondamentali per la vita dei propri tessuti.

Detto questo, essa ha messo a punto una strategia singolare per nutrirsi; ovvero quella di sfruttare la vascolarizzazione dei tessuti adiacenti generati da sollecitazioni meccaniche (movimento) a carico della propria articolazione.

Se questi stimoli dovessero venire a meno, come nel caso di immobilizzazione di una gamba per una frattura ecc.. la produzione di cartilagine rallenterebbe, causandone delle problematiche a carico del distretto interessato.

Ed è proprio per questa considerazione che si capisce l'importanza di un attività fisica regolare e costante senza stress eccessivi.

Attendere prego!

Prenota il tuo appuntamento

oppure

Calendario

Seleziona il giorno per verificare gli orari disponibili

Per urgenze

Clicca per vedere i primi orari disponibili

Mattino

  • 09:45
    Giovedì 27 Gennaio 2022
  • 12:00
    Venerdì 28 Gennaio 2022
  • 09:00
    Lunedì 31 Gennaio 2022
  • 11:15
    Lunedì 31 Gennaio 2022
  • 12:00
    Lunedì 31 Gennaio 2022

Pomeriggio

  • 14:00
    Lunedì 31 Gennaio 2022
  • 14:45
    Lunedì 31 Gennaio 2022
  • 19:15
    Lunedì 31 Gennaio 2022
  • 16:15
    Mercoledì 2 Febbraio 2022
  • 17:00
    Mercoledì 2 Febbraio 2022